Mercoledì, 29 Maggio 2013 16:20

Furti nella notte ad Arco e Torbole

Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Roberto Conci


Alto Garda bersagliato dai ladri, questa notte alcuni malviventi si sono introdotti all'interno del Circolo Tennis di Arco prendendo a picconate la cassaforte e svuotandola. Non contenti hanno portato via anche il registratore di cassa e un televisore nuovo. A Torbole invece l'ennesimo furto di biciclette compiuto questa volta ai danni del negozio Cicli Carpentari. In entrambi i casi è ancora da quantificare il bottino dei furti. I carabinieri stanno alacramente indagando sui molti furti di biciclette che negli ultimi mesi hanno colpito ignari commercianti Trentini, ultimo il negozio «tuttobici» di Lavis che è stato derubato per 3 volte negli ultimi 3 mesi. Le indagini potrebbero portare ad un regia unica dietro questa tipologia di furti relativa alle sole biciclette.

 

Leggi altri articoli della rubrica "News dal Trentino"
Smart Energy a cura di Lorenzo Galasso Ben-Essere con LéGein a cura di Katia Vignola Social...Mente a cura di Redazione Trento

Arte e Cultura

Al Castello del Buonconsiglio «La storia è servita»

di Redazione Trento

La rassegna estiva «dicastelincastello»,promossa dal Servizio Attività Culturali della Provincia autonoma di Trento e curata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara,propone quest'anno a Trento al Castello del Buonconsiglio una serie di incontri  dal titolo «La storia è servita» che disegnano un suggestivo percorso attraverso vari spazi del Castello del Principe Vescovo di Trento.

Lungo la via del sale tra arte e natura

di Maria Cristina Betzu

Lungo la via del sale tra arte e natura   Sembra un paesaggio nordico, invece siamo nella fascia di terra e di mare tra le più incantevoli e incontaminate della Sicilia, lungo “La via del Sale” che lega Trapani a Marsala.

Oltre il paradosso. Dissonanze erotiche

di Emanuela Macrì

Oltre il paradosso. Dissonanze erotiche La dissonanza è una accostamento che produce un effetto disarmonico; è mancanza di accordo, incongruenza. E Anna sembra incarnare a pieno questo disaccordo fra la sua condotta di vita e l’amore senza omissioni per suo marito Rami. 

Quando il Diavolo Rosso affrontava i Caproni.

di Garavelli Mario

Quando il Diavolo Rosso affrontava i Caproni. Alla notizia del quasi certo ritrovamento dei resti dell’aereo dell’asso ungherese della prima guerra mondiale Josef KISS e ora esposti a Borgo Valsugana riporto, così come l’ho trovato, un breve scritto del 1934 di mio nonno Mario Garavelli, di cui oltre al nome e cognome conservo anche la tessera di giornalista pubblicista sempre con me nel portafogli.